quadratino bianco

Giornali - Riviste

copertina natura 0Aqua Aura - Natura.0
a cura di Francesca di Giorgio - ESPOARTE n. 102

Dall'osservazione del tuo lavoro emerge un particolare rapporto con la Natura, in senso lato. Come consideri questo legame a livello personale, come si esplicita nel tuo lavoro – quali tue opere recenti pensi lo identifichino meglio – e come si inserisce nel contesto più ampio dei linguaggi del contemporaneo?

copertina sinagoga reggio emilia aqua aura

Millennial Project - Aqua Aura
di Serena Ribaudo - Segno n. 266

La Sinagoga di Reggio Emilia ospita  Millennial Project, la mostra personale di Aqua Aura a cura di Chiara Serri. Aqua Aura dispiega dinanzi ai nostri occhi visioni sublimi in cui distese di ghiacciai polari divengono metafora di un tempo cristallizzato, struggenti custodi di memoria, eroici spiriti portatori di forze super-naturali

copertina La seduzione dell immagineAqua Aura - La seduzione dell’immagine
di Alessandro Trabucco - Gente di Fotografia n. 68

La ricerca che Aqua Aura sta portando avanti da qualche tempo nell'ambito dell'immagine si colloca in una particolare zona di sperimentazione linguistica e visiva in grado di stravolgere alla radice il concetto stesso di riconoscibilità del medium espressivo utilizzato. L'artista, con base a Milano, ha scelto questo pseudonimo, ispirandosi al quarzo di rocca naturale e alla sua trasformazione ottenuta dopo un trattamento con vapori d'oro, proprio per sottolineare una sorta di continua metamorfosi del proprio...

04-copertina-AQUA-AURA-Per-una-psico

AQUA AURA

“Boudoir”

Articolo da rivista Juliet art magazine n. 168 - Di Francesca Caputo

04-copertina-AQUA-AURA-Per-una-psico

AQUA AURA
Per una psicologia del profondo

Intervista di Francesca Caputo - ESPOARTE n. 80

Da molti anni Aqua Aura (al secolo Raffaele Piseddu) ha dedicato la sua ricerca all’esplorazione di una psicologia del profondo, riflettendo sul senso di paura e fragilità, generato dalla realtà in cui viviamo...

03-copertina-Hidden

HIDDEN
a cura di Alessandro Trabucco

L’arte non ripete le cose visibili,
ma rende visibile.
Paul Klee, Confessione creatrice, 1920